Mario Sughi

Nerosunero

Testo critico

Mario Sughi è un artista dalla grande carica espressiva e dalla naturale capacità  di tradurre l'ironia in un'immagine. Le sue opere illustrano una situazione, un atteggiamento, un frammento e noi siamo spettatori curiosi, tentati di fare mille domande, di comprendere la vicenda che sta dietro a ogni scena. Qui però non si tratta di storie ma di istantanee. Dovrebbe bastarci ciò che vediamo e in effetti l'incanto delle sue composizioni, talmente reali da sembrare surreali per quell'abbondanza di colori e di dettagli che le caratterizzano, ci rapiscono da subito. Ma la bellezza di questo artista sta nello stimolo che ci spinge ad andare aldilà dell'immagine, oltre ciò che contempliamo quasi a voler svelare l'arcano, a costruirci una storia. Invece Sughi non vuole narrare storie e neppure farsi portavoce di critiche o valori morali. Lui vuole "semplicemente" illustrare, Mario Sughi ha un nome d'arte, Nerosunero. "Come il nero dell'inchiostro sulla pagina nera della realtà", parole di Leonardo Sciascia, lo scrittore siciliano amato dall'artista.

Biografia

MARIO SUGHI anche conosciuto come nerosunero è un artista/illustratore italiano che vive e lavora a Dublino. I suoi lavori tendenzialmente minimalisti, ricchi di colori e ironia sono stati pubblicati e inseriti in cataloghi dell'illustrazione e presentati in gallerie d'arte in America ed Europa. Luerzer's Archive ha incluso Mario Sughi nel catalogo "200 migliori illustratori mondiali", del 2009. Nel 2011 e 2010 i lavori di Mario Sughi sono stati inseriti nelle due rispettive edizioni dell'Annuario degli Illustratori Italiani; mentre nel 2010 Mario ha ricevuto premi e i suoi lavori presentati nella 29 ma Edizione dell'Annual dell'American Illustrators; 7ma Edizione dell'Annual del 3x3 Magazine, New York; e 2nda Edizione di Aesthetica Magazine, sezione Creative Works, London. Nel 2011 Mario Sughi è stato selezionato dalla Biennale di Venezia per il Padiglione Italia nel Mondo, iniziativa speciale per il 150mo Anniversario dell'Unità  d'Italia.